L’uomo e gli altri animali

2017_2L_uomo_ animali-locandinaL’Associazione Culturale fagnanese Lombardia Lucania ed ACU – Associazione Consumatori Utenti, con il patrocinio non oneroso del Comune e della Pro Loco Fagnano Olona, hanno organizzato un incontro-dibattito dedicato agli amici animali, presso la Biblioteca comunale.
L’incontro dal titolo“L’uomo e gli altri animali: educazione, rispetto degli animali e recupero nella provincia di Varese” ha visto  la partecipazione di importanti esponenti di ASL Varese, ACU, LA FABBRICA DELLE FUSA, ENPA, VILLAGGIO AMICO, GUARDIE ECO-ZOOFILE, APAR e il PODERE di BINSE, alternatisi al microfono sotto il coordinamento di Fausto Bossi.

Scarica il programma degli interventi.

L’organizzazione dell’incontro tra l’associazione fagnanese Lombardia Lucania ed ACU – spiegano Marianna Panebianco, Presidente dell’Associazione Lombardia Lucania, e l’Avv. Francesco Tito, Referente ACU – Associazione Consumatori Utenti di Varese – nasce dalla consapevolezza che ogni essere vivente ha in sé un diritto inalienabile ad una vita priva di sofferenza.
La scienza e l’esperienza dimostrano che gli altri animali soffrono come l’uomo e come l’uomo possono venire lesi nella psiche e nel corpo.
Nel più ampio ambito del rapporto uomo-animale si inserisce l’impiego degli animali a fini terapeutici, in particolare finalizzato al trattamento di specifiche patologie.
Scopo di questo incontro è quello di fare avanzare nella società l’informazione e il diritto di una nuova etica che tenga conto non solo delle esigenze degli uomini, ma anche di quelle degli animali.
Può infatti accadere che l’intervento a tutela degli animali non si riveli, da parte delle istituzioni, sempre appropriato o tempestivo.
Occorre sì un rifugio per gli animali in stato di abbandono ma, prima del ricovero, si devono utilizzare misure che riducano drasticamente le possibili cause di sofferenza dell’animale.
2017_serata_animali_8L’incontro intende descrivere lo stato attuale della efficienza delle strutture pubbliche ed amministrative nella provincia di Varese, per contribuire a fare riflettere e a far prendere coscienza in particolare di questi problemi, verificando quanto è stato fatto di recente e quanto vi è da realizzare nel rispetto della dignità dell’animale.
Durante la serata le relazioni “Attività ed esperienza di tutela degli animali” a cura delle Guardie Eco-Zoofile OIP con Carlo Tomasini,  e di APAR onlus sez. Gallarate con Davide Majocchi, la più grande associazione presente che copre il territorio di Busto Arsizio e Gallarate.
A seguire, uno spaccato fagnanese con gli interventi su come “Allevare, educare e conoscere” con l’esperienza de “Il Podere di Binse” con la presidente Rosanna Macchi, che da anni alleva i Bovari del Bernese e organizza una serie di attività per il benessere degli amici a quattro zampe e del giovane Mirko Franzoi, titolare di un esercizio a Legnano che ha illustrato la “dieta b.a.r.t.”.
Mantenendo uno sguardo alla salute, la Dr.ssa Marina Indino – Direttore Generale del “Villaggio Amico” di Gerenzano – e la Dr.ssa Beatrice Garzotto – Psicologa esperta di Pet Therapy del Centro Fienile Amico – hanno spiegato parlando di Pet therapy, i molteplici benefici per i pazienti.
Stesso tono ma in campo felino, è stato l’intervento riassuntivo delle operazioni legate al mondo dei gatti raccontate da Marta Azimonti in rappresentanza della “Fabbrica delle Fusa”.
A chiudere la serata il notevole intervento legale sulla “tutela degli animali d’affezione, la fauna selvatica, il randagismo ed interventi legislativi” tenuto dall’Avv. Francesco Tito, Referente ACU – Associazione Consumatori Utenti di Varese.
Infine, la brillante relazione del Dott. Umberto Coerezza, Dirigente veterinario U.O.C, sulla “Prevenzione e tutela dell’animale: l’attività dell’ASL di Varese”, riportando una serie di interventi svolti sul territorio e di dati locali come ad esempio i 1500 cani registrati in paese, che hanno solleticato l’attenzione e le domande dei presenti in sala.
“Collaboriamo sempre con piacere con l’assessore Giuseppe Palomba, con le altre associazioni a seconda degli argomenti, e soprattutto con la Pro Loco e la sua storica Presidente Armida Macchi Porta; insieme possono nascere nuovi spunti, feste e serate anche tema come queste che noi negli anni abbiamo dedicato ai Consumatori.”
Sempre utili e interessanti queste serate didattico-istruttive che nella massima semplicità delle esposizioni regalano importanti informazioni e dati precisi al pubblico presente, stimolando eventuali altre problematiche e suggerendo idee o attività da svolgere nei vari ambiti e aspetti affrontati.

RASSEGNA STAMPA